In quasi tutt’Italia riaprono i bar, i ristoranti, i pub dopo un lockdown lungo e sofferto per tutte le attività legate al settore ristorazione.
Vogliamo dedicare qualche breve paragrafo agli obblighi da rispettare in un bar con almeno un dipendente (con contratto di qualsiasi tipo, con o senza retribuzione), o con uno o più soci lavoranti,
Una corretta formazione e informazione dei dipendenti di un bar incide positivamente sulla riduzione dei rischi per il personale. L’attività di barista consiste, in generale, nel “servizio bar” che viene svolto presso il negozio e che prevede la preparazione ed il servizio di bevande, panini e prodotti di pasticceria al banco del bar, la ricezione dei clienti, la raccolta delle ordinazioni ed il servizio delle stesse presso i tavoli. L’attività lavorativa si svolge sia nella zona dietro al banco (riservata al personale lavorativo), sia nella zona accessibile ai clienti in cui sono presenti tavolini e sedie per il servizio al tavolo. L’addetto/a al banco può utilizzare anche la cucina per la preparazione di panini e tartine da servire ai clienti.


I principali fattori di rischio sono:

  • Scivolamento e cadute a livello.
  • Ferite da taglio alle mani.
  • Ustioni (per contatto con superfici calde, liquidi bollenti, vapori caldi).
  • Elettrocuzione (contatti accidentali con parti in tensione o con macchinari non correttamente isolati).
  • Ergonomia (lavoro prolungato in piedi).
  • Affaticamento visivo.
  • Movimentazione manuale dei carichi (pietanze, cassette di bevande, eccetera.).

Elenchiamo ora alcune delle procedure corrette per ridurre i rischi:

  • Mantenere il pavimento della sala e degli altri spazi comuni asciutto e pulito, al fine di contenere gli episodi di scivolamento.
  • Utilizzare scarpe antiscivolo per diminuire il rischio di caduta.
  • Assicurare che il lavoro non venga svolto costantemente in ondizioni di stress (tempi ridotti a causa di personale insufficiente).
  • Verificare che gli organi lavoratori delle attrezzature risultino opportunamente segregati e protetti contro il ravviamento involontario.
  • Insegnare ai lavoratori il corretto comportamento nell’uso di superfici pericolose (lame e coltelli).
  • Verificare che l’impianto elettrico sia a norma e che siano stati eseguiti gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.
  • Limitare l’uso delle prolunghe elettriche, di riduttori, spine o prese multiple.
  • Evitare di maneggiare con le mani umide macchine ad alimentazione elettrica.
  • Non pulire attrezzature spruzzando o sciacquando con acqua a meno che non sia indicato nelle istruzioni d’uso.
  • Usare maniglie e prese per isolare il calore quando si prelevano corpi bollenti.
  • Non svuotare i posacenere in contenitori infiammabili o contenenti carta ( Allegato IV punto 4 del D.lgs. n.81/08).
  •  Usare raccoglitori per rifiuti resistenti al fuoco e dotati di coperchi opportuni (Allegato IV punto 4 del D.lgs. n.81/08).

Consultate www.audiosafety.it cercate la parola “Bar” o cercate settore “Bar.” Troverete l’elenco completo della classificazione dei rischi, degli interventi e delle procedure per ridurre rischi e dei dispositivi di protezione individuali necessari e naturalmente le misure specifiche e sempre aggiornate di protezione da Covid 19.

 

AudioSafety ascolta e fai
Sicurezza 4.0
startup Sapienza Università di Roma